< All Topics
Print

1.03 — Formazione conduttore di carrelli elevatori semoventi

MENU’ NAVIGAZIONE CATEGORIE CORSI

FORMAZIONE USO MACCHINE



FORMAZIONE USO MACCHINE

FORMAZIONE PREVENZIONE INCENDI

FORMAZIONE PREVENZIONE INCENDI

FORMAZIONE ATTIVITA’ SPECIFICHE

FORMAZIONE ATTIVITA’ SPECIFICHE

FORMAZIONE AMIANTO

FORMAZIONE AMIANTO

FORMAZIONE ADDETTI

FORMAZIONE ADDETTI

Indice pagina

Prossimo corso

Specifiche del corso

 

Definizione di carrello industriale elevatore semovente

qual­sia­si vei­co­lo dota­to di ruo­te (eccet­to quel­li cir­co­lan­ti su rota­ie) con­ce­pi­to per tra­spor­ta­re, trai­na­re, spin­ge­re, sol­le­va­re, impi­la­re o dispor­re su scaf­fa­la­tu­re qual­sia­si tipo di cari­co ed azio­na­to da un ope­ra­to­re a bor­do su sedile.

 

Obiettivi formativi

Il cor­so è fina­liz­za­to all’ap­pren­di­men­to del­le tec­ni­che ope­ra­ti­ve neces­sa­rie per l’u­ti­liz­zo di un car­rel­lo ele­va­to­re semo­ven­te in con­di­zio­ni di sicurezza.

 

Profilo dei docenti

Per­so­na­le di pro­va­ta espe­rien­za nel set­to­re del­la for­ma­zio­ne, del­la pre­ven­zio­ne, sicu­rez­za e salu­te sul lavo­ro con spe­ci­fi­co rife­ri­men­to all’u­ti­liz­zo di car­rel­li ele­va­to­ri semo­ven­ti.

 

Destinatari

I lavo­ra­to­ri che svol­go­no la man­sio­ne di con­dut­to­ri di car­rel­li ele­va­to­ri semo­ven­ti (ossia qua­lun­que vei­co­lo su ruo­te ad esclu­sio­ne di quel­li cir­co­lan­ti su rota­ie, con­ce­pi­to per tra­spor­ta­re trai­na­re, spin­ge­re, sol­le­va­re, impi­la­re o dispor­re su scaf­fa­la­tu­re qual­sia­si tipo di cari­co ed azio­na­to da un ope­ra­to­re a bor­do con sedile).

 

Programmazione del corso

Il cor­so vie­ne perio­di­ca­men­te calendarizzato.

Indi­pen­den­te­men­te da ciò, i sog­get­ti inte­res­sa­ti pos­so­no in qua­li momen­to invia­re un modu­lo di pre­no­ta­zio­ne (pre-iscri­zio­ne).

Resta inte­so che il cor­so ver­rà atti­va­to solo al rag­giun­gi­men­to del nume­ro di uten­ti mini­mi alla costi­tu­zio­ne dell’aula.

La data di avvio sarà comu­ni­ca­ta con un pre­av­vi­so di cir­ca due settimane.

 

Contenuti

Il cor­so è strut­tu­ra­to in modu­li teo­ri­ci e pra­ti­ci, non­ché verifi­che inter­me­die e finali:

Modu­lo giu­ri­di­co nor­ma­ti­vo (1 ora)

  • Pre­sen­ta­zio­ne del corso.
  • Cen­ni di nor­ma­ti­va gene­ra­le in mate­ria di igie­ne e sicu­rez­za del lavo­ro con par­ti­co­la­re rife­ri­men­to alle dispo­si­zio­ni di leg­ge in mate­ria di uso del­le attrez­za­tu­re di lavo­ro (D.lgs. n. 81/2008).
  • Respon­sa­bi­li­tà dell’operatore.

Modu­lo tec­ni­co (7 ore)

  • Tipo­lo­gie e carat­te­ri­sti­che dei vari tipi di vei­co­li per il tra­spor­to inter­ne: dai trans­pal­let manua­li ai car­rel­li ele­va­to­ri fron­ta­li a contrappeso.
  • Prin­ci­pa­li rischi con­nes­si all’impiego di car­rel­li semo­ven­ti: cadu­ta del cari­co, rove­scia­men­to, ribal­ta­men­to, urti del­le per­so­ne con il cari­co o con ele­men­ti mobi­li del car­rel­lo, rischi lega­ti all’am­bien­te (osta­co­li, linee elet­tri­che, ecc.), rischi lega­ti all’uso del­le diver­se for­me di ener­gia (elet­tri­ca, idrau­li­ca, ecc.).
  • Nozio­ni ele­men­ta­ri di fisi­ca: nozio­ni di base per la valu­ta­zio­ne dei cari­chi movi­men­ta­ti, con­di­zio­ni di equi­li­brio di un corpo.
  • Sta­bi­li­tà (con­cet­to del bari­cen­tro del cari­co e del­la leva di pri­mo gra­do). Linee di ribal­ta­men­to. Sta­bi­li­tà sta­ti­ca e dina­mi­ca e influen­za dovu­ta alla mobi­li­tà del car­rel­lo e dell’ambiente di lavo­ro (for­ze cen­tri­fu­ghe e d’inerzia).
  • Por­ta­ta del car­rel­lo elevatore.
  • Tec­no­lo­gia dei car­rel­li semo­ven­ti: ter­mi­no­lo­gia, carat­te­ri­sti­che gene­ra­li e prin­ci­pa­li com­po­nen­ti. Mec­ca­ni­smi, loro carat­te­ri­sti­che, loro fun­zio­ne e prin­ci­pi di funzionamento.
  • Com­po­nen­ti prin­ci­pa­li: for­che e/o orga­ni di pre­sa (attrez­za­tu­re sup­ple­men­ta­ri, ecc.). Mon­tan­ti di sol­le­va­men­to (sim­plex — duplex — tri­plex — qua­dru­plex ecc., ad alza­ta libe­ra e non). Posto di gui­da con descri­zio­ne del sedi­le, degli orga­ni di coman­do (leve, peda­li, pian­to­ne ster­zo e volan­te, fre­no di sta­zio­na­men­to, inter­rut­to­re gene­ra­le a chia­ve, inter­rut­to­re d’emergenza), dei dispo­si­ti­vi di segna­la­zio­ne (clac­son, beep di retro­mar­cia, segna­la­to­ri lumi­no­si, fari di lavo­ro, ecc.) e con­trol­lo (stru­men­ti e spie di fun­zio­na­men­to). Fre­ni (fre­no di sta­zio­na­men­to e di ser­vi­zio). Ruo­te e tipo­lo­gie di gom­ma­tu­re: dif­fe­ren­ze per i vari tipi di uti­liz­zo, ruo­te ster­zan­ti e motri­ci. Fon­ti di ener­gia (bat­te­rie di accu­mu­la­to­ri o moto­ri endo­ter­mi­ci). Contrappeso.
  • Siste­mi di rica­ri­ca bat­te­rie: rad­driz­za­to­ri e sicu­rez­ze cir­ca le moda­li­tà di uti­liz­zo anche in rela­zio­ne all’ambiente.
  • Dispo­si­ti­vi di coman­do e di sicu­rez­za: iden­ti­fi­ca­zio­ne dei dispo­si­ti­vi di coman­do e loro fun­zio­na­men­to, iden­ti­fi­ca­zio­ne dei dispo­si­ti­vi di sicu­rez­za e loro fun­zio­ne. Siste­mi di pro­te­zio­ne atti­va e passiva.
  • Le con­di­zio­ni di equi­li­brio: fat­to­ri ed ele­men­ti che influen­za­no la sta­bi­li­tà. Por­ta­te (nominale/effettiva).
  • Illu­stra­zio­ne e let­tu­ra del­le tar­ghet­te, tabel­le o dia­gram­mi di por­ta­ta nomi­na­le ed effet­ti­va. Influen­za del­le con­di­zio­ni di uti­liz­zo sul­le carat­te­ri­sti­che nomi­na­li di por­ta­ta. Gli ausi­li alla con­du­zio­ne (indi­ca­to­ri di cari­co e altri indi­ca­to­ri, ecc.).
  • Con­trol­li e manu­ten­zio­ni: veri­fi­che gior­na­lie­re e perio­di­che (sta­to gene­ra­le e pro­ve, mon­tan­ti, attrez­za­tu­re, posto di gui­da, fre­ni, ruo­te e ster­zo, bat­te­ria o moto­re, dispo­si­ti­vi di sicu­rez­za). Illu­stra­zio­ne dell’importanza di un cor­ret­to uti­liz­zo dei manua­li di uso e manu­ten­zio­ne a cor­re­do del carrello.
  • Moda­li­tà di uti­liz­zo in sicu­rez­za dei car­rel­li semo­ven­ti: pro­ce­du­re di movi­men­ta­zio­ne. Segna­le­ti­ca di sicu­rez­za nei luo­ghi di lavo­ro. Pro­ce­du­re di sicu­rez­za duran­te la movi­men­ta­zio­ne e lo sta­zio­na­men­to del mez­zo. Via­bi­li­tà: osta­co­li, per­cor­si pedo­na­li, incro­ci, stret­to­ie, por­to­ni, var­chi, pen­den­ze, ecc.. Lavo­ri in con­di­zio­ni par­ti­co­la­ri ovve­ro all’e­ster­no, su ter­re­ni sci­vo­lo­si e su pen­den­ze e con scar­sa visi­bi­li­tà. Nozio­ni di gui­da. Nor­me sul­la cir­co­la­zio­ne, movi­men­ta­zio­ne dei cari­chi, stoc­cag­gio, ecc.. Nozio­ni sui pos­si­bi­li rischi per la salu­te e la sicu­rez­za col­le­ga­ti alla gui­de del car­rel­lo ed in par­ti­co­la­re ai rischi riferibili:
    a) all’am­bien­te di lavoro;
    b) al rap­por­to uomo/macchina;
    c) allo sta­to di salu­te del guidatore.

Nozio­ni sul­le moda­li­tà tec­ni­che, orga­niz­za­ti­ve e com­por­ta­men­ta­li e di pro­te­zio­ne per­so­na­le ido­nee a pre­ve­ni­re i rischi

Modu­lo pra­ti­co (4 ore)

  • Illu­stra­zio­ne, seguen­do le istru­zio­ni di uso del car­rel­lo, dei vari com­po­nen­ti e del­le sicurezze.
  • Manu­ten­zio­ne e veri­fi­che gior­na­lie­re e perio­di­che di leg­ge e secon­do quan­to indi­ca­to nel­le istru­zio­ni di uso del carrello.
  • Gui­da del car­rel­lo su per­cor­so di pro­va per evi­den­zia­re le cor­ret­te mano­vre a vuo­to e a cari­co (cor­ret­ta posi­zio­ne sul car­rel­lo, pre­sa del cari­co, tra­spor­to nel­le varie situa­zio­ni, sosta del car­rel­lo, ecc.).

Al ter­mi­ne dei due modu­li teo­ri­ci (e oltre i tem­pi pre­vi­sti per i modu­li  teo­ri­ci) si svol­ge­rà una pro­va inter­me­dia di veri­fi­ca con­si­sten­te in un que­stio­na­rio a rispo­sta mul­ti­pla con­cer­nen­te anche que­si­ti sui DPI.

Al ter­mi­ne del modu­lo pra­ti­ci (al di fuo­ri dei tem­pi pre­vi­sti peri modu­li pra­ti­ci) avrà luo­go una pro­va pra­ti­ca di  veri­fi­ca fina­le, con­si­sten­te nel­l’e­se­cu­zio­ne di alcu­ne mano­vre con un car­rel­lo ele­va­to­re semo­ven­te.

 

Durata del corso

n. 12 ore di cor­so sud­di­vi­se gene­ral­men­te in tre incontri.

 

Attestato

A fine cor­so ver­rà rila­scia­to ad ogni par­te­ci­pan­te un atte­sta­to di partecipazione.

Il Lavo­ra­to­re è tenu­to a fre­quen­ta­re un cor­so di aggior­na­men­to (del­la dura­ta mini­ma di 4 ore), tra­scor­si 5 anni dal rila­scio dell’attestato.

 

Costo

Euro 320 + iva a persona

Altri corsi

Was this article helpful?
0 out of 5 stars
5 Stars 0%
4 Stars 0%
3 Stars 0%
2 Stars 0%
1 Stars 0%
How can we improve this article?
Please submit the reason for your vote so that we can improve the article.
Next 1.04 — Formazione conduttore di carrelli semoventi a braccio telescopico