ESESV è un ente paritetico bilaterale di istituzione contrattuale (CCNL Edilizia Industria).

E’ stato fondato a Savona nel 1967 e nel 2016 si è fuso con l’ex CPT per dar vita all’attuale ente.

A livello nazionale è coordinato dal Formedil (per l’area formazione) e dal CNCPT (per l’area sicurezza).

A molti noto con il nome “Scuola Edile”, è un ente senza scopo di lucro che opera in via prevalente nel settore dell’edilizia.

Area formazione:

ha come fini istituzionali la promozione, l’organizzazione e l’attuazione di iniziative di orientamento e prima formazione per i nuovi entrati nel settore, iniziative di formazione per operai, impiegati, tecnici, datori di lavoro, artigiani, liberi professionisti, ecc.

Posto il carattere strumentale che l’edilizia ha rispetto allo sviluppo anche di altri settori, l’Ente promuove e partecipa, per la parte di competenza a interventi formativi rivolti anche ad altri settori.

Nello specifico sviluppa le seguenti iniziative formative:

  • Prima formazione in assolvimento dell’obbligo formativo per giovani da inserire in imprese edili come apprendisti o operai qualificati;
  • Formazione per apprendisti attraverso percorsi finanziati dalla Regione Liguria e consulenza per la formazione professionalizzante in azienda.
  • Formazione continua, qualificazione, riqualificazione, specializzazione ed aggiornamento per maestranze, tecnici, quadri e imprenditori secondo le esigenze del mercato con particolare attenzione agli aspetti relativi alla sicurezza del lavoro D. Lgs. 81/08, corsi obbligatori sull’uso delle attrezzature da lavoro.
  • Formazione specifica per disoccupati da inserire negli organici di imprese edili in qualità di tecnici per la gestione del cantiere e della commessa o in studi tecnici in qualità di addetti alla progettazione edilizia per gli aspetti architettonici, strutturali, della sicurezza, della qualità, del restauro e ambientali;
  • Attività di formazione finanziata della UE

Area sicurezza:

ha come fini istituzionali il miglioramento delle condizioni di sicurezza nell’ambiente di lavoro, tenuto conto delle implicazioni sociali e produttive che derivano dalla conseguente diminuzione degli infortuni nel settore edile.
Nello specifico:

  • Organizza corsi di formazione per i lavoratori e per gli addetti tecnici delle imprese.
  • Svolge attività di consulenza diretta alle imprese presso la sede dell’Ente (sportello informazioni sulla sicurezza cantieri, con ricevimento degli addetti alle imprese).
  • Esegue visite nei cantieri di lavoro per la verifica e consulenza alle imprese nei cantieri edili.
  • Svolge iniziative di diffusione della cultura antinfortunistica attraverso incontri e discussioni/dibattiti in cantiere con i lavoratori: conferenze di cantiere.
  • Diffonde materiale d’informazione antinfortunistica.