Il datore di lavoro è tenuto a dare l’informativa ai dipendenti, è sufficiente consegnare opuscoli informativi e affiggere manifesti in cantiere (vedi materiale enti bilaterali)?

L’informazione è il pri­mo pas­so del­la pre­ven­zio­ne, i lavo­ra­to­ri devo­no esse­re infor­ma­ti sui rischi di con­ta­gio e sui com­por­ta­men­ti da tene­re. Gli opu­sco­li infor­ma­ti­vi e i mani­fe­sti affis­si in can­tie­re pos­so esse­re di sup­por­to ma è com­pi­to del dato­re di lavo­ro ero­ga­re l’informazione al lavo­ra­to­re e accer­tar­si che la stes­sa sia sta­ta ade­gua­ta­men­te rece­pi­ta spe­cie in rife­ri­men­to a lavo­ra­to­ri stranieri.