Per i lavoratori autonomi e i subappaltatori è sufficiente un’autodichiarazione?

In linea di mas­si­ma no comun­que le moda­li­tà di misu­ra­zio­ne van­no sem­pre regi­stra­te su una sche­da appo­si­ta­men­te pre­di­spo­sta e con­tro­fir­ma­te a cura di una per­so­na ter­za (Dato­re di lavo­ro o pre­po­sto) con pro­ce­du­ra con­cor­da­ta con il C.S.E.