Se un lavoratore durante l’attività lavorativa sviluppa febbre e sintomi respiratori (tosse e difficoltà respiratoria) chi e come deve intervenire?

Nel caso in cui una per­so­na pre­sen­te in can­tie­re svi­lup­pi feb­bre e sin­to­mi di infe­zio­ne respi­ra­to­ria qua­li la tos­se, lo deve dichia­ra­re imme­dia­ta­men­te al dato­re di lavo­ro. Il Dato­re di lavo­ro anche attra­ver­so l’addetto al pri­mo soc­cor­so prov­ve­de a con­fi­na­re il sospet­to con­ta­gia­to in un’area pre­ven­ti­va­men­te indi­vi­dua­ta, e prov­ve­de imme­dia­ta­men­te ad avver­ti­re le auto­ri­tà sani­ta­rie com­pe­ten­ti e i nume­ri di emer­gen­za per il COVID-19 for­ni­ti dal­la Regio­ne o dal Mini­ste­ro del­la Salute